fbpx


Newsletter

Iscriviti alla newletter

Per essere informato sugli eventi e sulle novità!

2013, l’anno del DVR obbligatorio per tutti

Obbligatorio da giugno 2013Come abbiamo visto in un precedente post sul Documento di Valutazione Rischi, fino al 2013 le piccole aziende (fino a 10 dipendenti) non dovevano redigere il DVR. Per loro bastava un’autocertificazione che dimostrasse un’avvenuta valutazione dei rischi connessi all’attività e all’ambiente lavorativo.

Dal 30 giugno 2013, così come stabilito dalla Legge di stabilità (L. 228/2012), anche le aziende che impiegano 10 dipendenti o meno, avranno l’obbligo di elaborare il DVR. Le conseguenze per ritardatari e trasgressori sono pesanti: si può rischiare l’arresto fino a 8 mesi o una multa che può arrivare fino a 6.400 Euro.

Nel conteggio dei lavoratori impiegati rientrano anche i soci, gli impiegati con contratto a progetto, i lavoratori stagionali, stagisti e apprendisti. Ricordiamo che i controlli vengono effettuati automaticamente come conseguenza di una denuncia di infortunio all’INAIL.

Chi deve redigere il DVR? Il Documento di Valutazione dei Rischi, secondo la norma, deve essere redatto dal datore di lavoro assieme al responsabile del servizio di prevenzione e protezione.

Nonostante l’obbligo di preparazione del DVR, nel 2013 le aziende che hanno fino a 10 dipendenti potranno ancora contare su procedure facilitate di compilazione del documento.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/bluesquarething/

Lascia un Commento