fbpx


Newsletter

Iscriviti alla newletter

Per essere informato sugli eventi e sulle novità!

L’Arte della Consulenza: sogno comune a molti Neolaureati

l'arte della consulenzaNei nostri colloqui di selezione per “i Master Aziendali” e nelle successive occasioni di confronto con i partecipanti, ci capita sempre più spesso di costatare una forte inclinazione professionale verso il settore della consulenza aziendale. La figura del “consulente” affascina i neolaureati soprattutto perché è vista come una professione che consente di unire le competenze acquisite con gli studi universitari e con le successive specializzazioni allo spirito “creativo” del professionista.

Ma è davvero così? In cosa consiste esattamente il lavoro di un consulente del settore agroalimentare? E, soprattutto, qual è la strada da percorrere per diventarlo?

Proviamo a capirci di più.

Il consulente è, per definizione, un professionista che, avendo accertata esperienza e pratica in una materia, consiglia e assiste il proprio cliente nello svolgimento di attività specifiche, fornendo informazioni e pareri. Il suo compito principale è, quindi, una volta acquisiti gli elementi che il cliente possiede già, di aggiungervi il suo “know-how” e la sua professionalità al fine di migliorare le performance del cliente.

Entrando più nel dettaglio, condizione imprescindibile del consulente è quella di essere un esperto specializzato in materia, costantemente aggiornato sull’evoluzione normativa cogente ma, anche e soprattutto, su quella volontaria di settore. La formazione specialistica e l’autoformazione quotidiana sono sicuramente le prime regole da seguire per poter essere un “buon consulente” e per poter guadagnare credibilità sul mercato.

Circa il 20% dei partecipanti alle ultime sei edizioni del nostro Master in Qualità e Certificazione di Prodotto nelle Aziende Agroalimentari, ha intrapreso la carriera del consulente, con buoni risultati e grande soddisfazione. Ne è un esempio la storia di Corrado G., ex partecipante al Master, che dopo un primo periodo di formazione del tutto differente, ha intrapreso con successo un percorso professionale come consulente dell’area Agro-food,  in un’azienda emiliana, a seguito di un’interessante progetto di stage attivato nell’azienda alla fine del percoso in aula.

Evidentemente, e i nostri dati ce ne danno conferma,  anche queste opportunità, unite a una forte determinazione e soprattutto alla voglia di non smettere mai di studiare, aggiornarsi e formarsi, possono rappresentare una valida alternativa per i giovani laureati.

di Graziana Petrarca

Stage & Placement Junior Specialist

Lascia un Commento