fbpx


Newsletter

Iscriviti alla newletter

Per essere informato sugli eventi e sulle novità!

Cosa è l’Efficienza Energetica?

efficienzaQuante volte avete sentito parlare di Efficienza Energetica? Tante, ma in pochi conoscono veramente cosa c’è dietro la parola E f f i c i e n z a  E n e r g e t i c a…cerchiamo dunque di fare un po’ di chiarezza…

Secondo Enea (l’Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo sostenibile) fare efficienza energetica significa “fare di più con meno” adottando le migliori tecnologie e tecniche disponibili sul mercato e un comportamento consapevole e responsabile verso gli usi energetici e sfruttando l’energia in maniera razionale, eliminando sprechi e perdite dovuti al funzionamento e alla gestione non ottimale dei sistemi. Sistemi che possono essere semplici (come gli elettrodomestici o le caldai) e complessi (gli edifici in cui viviamo o lavoriamo, le industrie, i mezzi di trasporto etc..)

Più semplicemente, per efficienza energetica si intende la capacità di utilizzare l’energia in modo migliore, con l’obiettivo finale di ridurre notevolmente i consumi energetici e di conseguenza abbassare le spese energetiche sia a livello individuale (risparmi visibili nelle bollette di imprese e cittadini) sia a livello generale (risparmi sulla bolletta nazionale e riduzione dell’inquinamento).

In pratica consiste in una serie di azioni di programmazione, pianificazione, progettazione e realizzazione e che permettono di consumare meno a parità di servizi offerti.

Perché è necessario operare in Efficienza Energetica?

L’Unione Europea ha fissato un obiettivo perentorio: entro il 2020 le emissioni di gas ed effetto serra devono essere ridotte del 20% nell’UE, riduzione che si alza al 30% nel caso in cui anche gli altri paesi sviluppati raggiungano livelli soddisfacenti di riduzione delle emissioni. E le emissioni di gas serra si potranno ridurre in primo luogo attraverso un uso più efficiente dell’energia.

Ma i vantaggi non sono solo a livello ambientale, ma anche a livello economico e sociale. Gli effetti positivi della diminuzione dei consumi energetici si estendono in altri ambiti:

1)  La creazione di nuovi posti di lavoro: gli investimenti nell’energia da parte delle imprese creano la domanda di competenze specializzate e sviluppano know how per l’attuazione di nuove tecnologie.

2)  L’aumento del valore immobiliare: l’efficientamento energetico accresce il valore dell’immobile: la qualità dell’edificio migliora, aumentando l’isolamento acustico e termico e riducendo dei costi di manutenzione.

3)   Miglioramento della salute e del benessere: grazie agli interventi di efficientamento energetico la qualità dell’aria negli ambienti migliora, con un conseguente beneficio per la salute, soprattutto in caso di problemi di asma. Ciò può essere tradotto in un aumento di benessere dei cittadini e una riduzione della spesa pubblica per la sanità.

 

Lascia un Commento