fbpx


Newsletter

Iscriviti alla newletter

Per essere informato sugli eventi e sulle novità!

La gestione dei gas fluorurati a effetto serra nel Dpr 43/2012

dpr 43 2012Il Dpr 43, pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 20/04/2012, ha dato attuazione al Regolamento CE 842/2006, introducendo alcune novità per le aziende che gestiscono, internamente o per servizio, i gas fluorurati a effetto serra.

Tali gas sono gas artificiali, tipico prodotto dei Paesi industrializzati, particolarmente pericolosi per il loro contributo all’effetto serra, nonché per la loro permanenza nell’atmosfera, valutata in migliaia di anni.

Tra i gas fluorurati sono inclusi gli idrofluorocarburi, comunemente impiegati negli apparecchi di climatizzazione, l’esafluoro di zolfo, impiegato nell’industria elettronica e i per fluorocarburi, utilizzati nella filiera dell’alluminio e dell’elettronica. Tra di essi è da annoverare anche il tristemente noto clorofluorocarburo, in fase di smaltimento da qualsiasi processo o prodotto già dal 1987.

Al fine di limitare la dispersione di tali gas, sulla base delle direttive europee, il Dpr 43 del 2012 richiede alle aziende che operano con tali gas, o con gli apparecchi che ne fanno uso, di impiegare personale qualificato e di garantire procedure a norma.

Per questo, con il Dpr 43 del 2012, sono stati istituiti dei registri gestiti dalle Camere di Commercio che valgono per la registrazione di tecnici e aziende che si occupano di installazione, manutenzione e recupero gas per apparecchi di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore, protezione antincendio, commutatori di alta tensione che impiegano i gas fluorurati a effetto serra.

I tecnici che operano con tali gas dovranno essere in possesso di un certificato rilasciato a seguito del superamento di un esame volto ad accertare i requisiti teorici e pratici minimi.

Queste saranno le uniche condizioni grazie alle quali, da norma dettata dal Dpr 43/2012, le aziende che hanno a che fare con i gas fluorurati a effetto serra potranno continuare a operare in piena regola.

 

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/stebbiv/

Lascia un Commento