fbpx


Newsletter

Iscriviti alla newletter

Per essere informato sugli eventi e sulle novità!

Cosa sono gli indicatori di sostenibilità ambientale

Indicatori sostenibilità aziendaleGli indicatori di sostenibilità ambientale sono le variabili da valutare nel caso di analisi dell’impatto di un sistema complesso (come può essere un’azienda) sull’ambito che lo circonda. Infatti, parlando genericamente di sostenibilità ambientale non si fa riferimento solo alla sfera più strettamente naturalistica, ma anche economica e sociale.

Gli indicatori di sostenibilità ambientale sono il punto di partenza per valutare una riduzione o un miglioramento dell’impatto ambientale del sistema, attraverso l’azione sulle variabili che rappresentano. Tale variabili sono strettamente legate alla tipologia di attività del sistema al quale si fa riferimento, ad ogni modo, possono essere classificati, in grandi linee, in base all’ambito che inquadrano in: indicatori descrittivi, indicatori prestazionali e indicatori di efficienza. Gli indicatori di sostenibilità ambientale possono essere aggregati in indici di sostenibilità, volti a misurare parametri complessi.

Una volta compreso cosa sono, non rimane che capire come vengono individuati gli indicatori di sostenibilità. Secondo quanto segnalato dall’OCSE, i requisiti fondamentali necessari per procedere all’identificazione degli indicatori: la rilevanza, la misurabilità e la pregnanza analitica.

Tra gli indicatori di sostenibilità ambientale più noti, possiamo citare la carbon footprint (CFP) che con il suo logo ha caratterizzato, negli ultimi anni, molti prodotti e servizi.

 

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/huffstutterrobertl/

In 2 hanno commentato su “Cosa sono gli indicatori di sostenibilità ambientale

  1. L’individuazione dell’indicatore migliore e più efficace dipende dall’organizzazione e dalla professionalità del consulente/operatore dell’azienda chiamato a tale valutazione.

    in linea di principio sono requisiti imprescindibili per la scelta di un indicatore: la rilevanza, la consistenza analitica e la misurabilità.
    Un indicatore deve rappresentare il fenomeno monitorato fornendo una misurazione di qualità. Deve inoltre essere sensibile, cioè misurare le variazioni dei fenomeni, efficace, cioè capace di adempiere alla sua funzione, ed efficiente, cioè essere sempre in condizione di adempiere alla sua funzione dovendo aggiornare i propri dati costantemente. Quest’ultimo fattore dipende pesantemente dall’azione umana, dalle banche dati con rilevamenti precedenti dello stesso fenomeno e dai costi delle strutture di raccolta dati. Un sistema di indicatori deve essere multidimensionale e quindi in grado di rappresentare al meglio le dimensioni della sostenibilità (ambientale, sociale, economica), esaltarne l’armonia e coglierne i collegamenti. Necessaria è alche la sintesi, costruendo indicatori in grado di monitorare il maggior numero di temi e dimensioni. Informazioni essenziali, comprensibili e operative.

Lascia un Commento