fbpx


Newsletter

Iscriviti alla newletter

Per essere informato sugli eventi e sulle novità!

ISO 22000, cosa è

Iso 22000La centralità assunta, in questi ultimi anni, dal tema della sicurezza in ambito agroalimentare ha spinto gli operatori del settore a introdurre uno standard qualitativo produttivo e procedurale di valenza internazionale. Parliamo della ISO 22000: andiamo a vedere cosa è nello specifico.

La certificazione di corrispondenza alla norma ISO 22000 può essere chiesta su base volontaria dalle aziende operanti nel settore agroalimentare che vogliano attestare l’allineamento del proprio lavoro con le buone prassi indicate nell’HACCP (Hazard analysis and critical control points) e individuate dal Codex Alimentarius Commission.

Quando parliamo di aziende operanti nel settore agroalimentare, intendiamo tutte le realtà che intervengono nella filiera produttiva e distributiva degli alimenti: dai produttori a chi fornisce il servizio ai consumatori finali o i servizi accessori (imballaggi, posate…).

Cosa qualifica la ISO 22000? Lo standard identificato da questa norma riguarda:

  • Corrispondenza ai principi HACCP per porre in risalto i fattori di rischio e gli ambiti di controllo;
  • Attuazione delle migliori prassi nella gestione del sistema e la corrispondenza con le migliori prassi relative alla lavorazione e alla manipolazione degli alimenti;
  • La comunicazione interattiva, quale flusso d’informazioni inbound e outbound volte a identificare e mantenere sotto controllo i fattori di rischio rispetto all’alimento.

La certificazione ISO 22000 fornisce all’immagine aziendale un punto di favore soprattutto nei confronti degli stakeholder nazionali e internazionali, a garanzia di affidabilità, professionalità e cura nella qualità del prodotto agroalimentare.

 

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/mikwag/

I commenti sono chiusi.

Lascia un Commento