fbpx


Newsletter

Iscriviti alla newletter

Per essere informato sugli eventi e sulle novità!

Il Sistri nella gestione dei rifiuti speciali, ecco cos’è

Sistri gestione rifiutispecialiDa tempo, oramai, si sente parlare di Sistri in relazione alla gestione dei rifiuti speciali. I continui rinvii per l’entrata in vigore di questo sistema stanno mettendo in difficoltà le aziende per tutto ciò che riguarda le procedure di smaltimento dei rifiuti speciali. Ma cos’è il Sistri?

Il Sistri è il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti introdotto nel 2009 dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del mare. L’intento di tale sistema è quello di informatizzare la filiera dei rifiuti speciali in modo da rendere tracciabile ciascun carico.

Ma non si può capire bene cos’è il Sistri se non si comprende il motivo ultimo della sua necessità: quello di contrastare le azioni criminose e i comportamenti illeciti legati allo smaltimento dei rifiuti speciali.

Il Formulario di identificazione dei rifiuti, il Registro di carico e scarico, il Modello unico di dichiarazione ambientale (MUD), una volta entrato in vigore il Sistri, faranno parte della storia della gestione dei rifiuti, quella legata ai documenti di carta. Il nuovo sistema, infatti, introduce tutti i vantaggi dell’informatizzazione.

Dopo varie vicissitudini la data ufficiale per l’entrata in pieno vigore del Sistri era stata fissata per il 30 giungo 2012 ma, ad oggi, si parla di una vera e propria sospensione fino al 30 giugno 2013.

Il periodo di sospensione sarà necessario a effettuare le verifiche tecniche sul Sistri, necessarie per l’entrata in vigore del sistema di gestione dei rifiuti speciali.

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/armyenvironmental/

Lascia un Commento