fbpx


Newsletter

Iscriviti alla newletter

Per essere informato sugli eventi e sulle novità!

Le ESCo a norma UNI CEI 11352

uni cei 11352 ESCoDopo aver scoperto cosa sono le ESCo, andiamo a vedere cosa dice la norma UNI CEI 11352 che mira a indicare le buone prassi e la struttura ideale di queste realtà.

La UNI CEI 11352 individua, in primis, gli obiettivi fondamentali di una ESCo: creare un modello di business avanzato offrendo un servizio di miglioramento dell’efficienza energetica e ottenendo remunerazione sulla base di esso. Con ciò, la norma e la relativa certificazione puntano sui risultati prodotti dal servizio fornito dalle ESCo, quali garanzie contrattuali nei confronti di chi si affida a tali realtà.

Le ESCo, secondo la norma, dovranno garantire tutte quelle attività di base, necessarie per l’erogazione di un servizio di ottimizzazione dell’efficienza energetica:

  • Diagnosi del consumo energetico;
  • Valutazione di conformità degli impianti alla normativa (sicurezza e ambiente);
  • Studi di fattibilità (dal punto di vista tecnico ed economico);
  • Redazione del piano tecnico d’intervento;
  • Conduzione degli impianti;
  • Manutenzione ordinaria.

 

Ulteriore punto focale delle buone prassi legate all’operatività delle Società per la fornitura di servizi energetici è la misurabilità degli obiettivi raggiunti, secondo canoni concordati in fase contrattuale con il cliente.

Come di consueto quando si parla di norme e di certificazione di qualità, la UNI CEI 11352 definisce altresì le caratteristiche minime strutturali che una ESCo deve rispettare per garantire lo standard di qualità atteso.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/pixor/

Qualcuno ha commentato su “Le ESCo a norma UNI CEI 11352

Lascia un Commento