• 13 04 2018
    Inaugurazione Lean Lab 4.0

      Verrà inaugurato mercoledì 02 maggio alle ore 14,30 il Lean Lab 4.0 di CTQ – Confindustria Toscana Sud realizzato all’interno dello stabilimento di Siena della Whirlpool EMEA. Si tratta del primo laboratorio di addestramento alle tecniche Lean ed alle … vai »

  • 30 03 2018
    Controlli nel settore alimentare: online il report ICQRF

      Pubblicato il report 2017 dell’attività operativa dell’ICQRF, il Dipartimento del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali con funzioni di controllo nel settore agroalimentare e dei mezzi tecnici di produzione (sementi, mangimi, fertilizzanti e fitofarmaci). Nel complesso, nel corso … vai »

  • 21 03 2018
    Commercio Food&Beverage online: vecchie regole e nuove sanzioni

    Sempre più spesso il mercato online si affianca alla vendita diretta di prodotti agroalimentari e vini, anche Dop, Igp e biologici. Una tendenza che sempre più interessa anche il settore alimentare: i dati dell’Osservatorio eCommerce B2C Netcomm – School of … vai »

  • 14 03 2018
    Valiani Srl, il nostro successo nel mondo continua grazie alla Lean Manufacturing

    Valiani Srl è un’azienda toscana che vanta una storia ricca di innumerevoli successi e di continua innovazione. Da oltre 40 anni, realizza macchine polifunzionali per la lavorazione e il taglio di passe-partout in legno e, grazie alla passione e l’esperienza … vai »

Newsletter

Iscriviti alla newletter

Per essere informato sugli eventi e sulle novità!

Valiani Srl, il nostro successo nel mondo continua grazie alla Lean Manufacturing

valiani-logo

Valiani Srl è un’azienda toscana che vanta una storia ricca di innumerevoli successi e di continua innovazione.

Da oltre 40 anni, realizza macchine polifunzionali per la lavorazione e il taglio di passe-partout in legno e, grazie alla passione e l’esperienza nel settore, molti musei, espositori internazionali ed artigiani si sono affidati ai macchinari Valiani per eseguire i loro lavori: tra i più rinomati il Louvre e il Musée D’Orsay a Parigi; la Casa Bianca e la Public Library di New York; il museo Ermitage di San Pietroburgo.

Dal 2015 l’azienda ha deciso di intraprendere un percorso di rinnovamento e miglioramento interno, volto a razionalizzare e snellire l’area produttiva. Questo ambizioso percorso è stato pienamente raggiunto e portato avanti con nuovo secondo progetto, che ha da poco ottenuto il massimo punteggio nella graduatoria di assegnazione dei Fondi Europei.

L’ottimo risultato è dovuto alla decisione di Valiani di presentarsi insieme ad altre aziende: soluzione che ha permesso uno scambio di sinergie e un’unione di intenti che è stato molto apprezzato della commissione esaminatrice.

Intervistiamo, pertanto, la Dott.ssa Francesca Lorini, dirigente di Valiani Srl e responsabile sia del primo che del secondo progetto di innovazione:

Buongiorno Dott.ssa Lorini, so che siete nel bel mezzo dello svolgimento del progetto e che quindi il tempo da dedicarmi è limitato e prezioso, comincerei subito col chiederLe cosa Vi ha spinto a presentare un secondo “Piano di Lavoro/Trasformazione”, così consecutivo, dopo la prima esperienza iniziata nel 2015?

L’Azienda ha sempre ritenuto fondamentale l’innovazione sia tecnologica sia umana procedurale e proprio in quest’ottica è stato avviato il primo progetto, con la creazione di una Linea Pilota e la razionalizzazione delle attività produttive. Terminato questo progetto è venuto naturale adoperarsi per un proseguo del cambiamento allargando la metodologia ad altre famiglie di macchine ed alla gestione di tutti i componenti e materie prime che acquistiamo per la loro fabbricazione. Il nostro obiettivo è quello di sfruttare a pieno le potenzialità e gli strumenti che sono, oggi, messi a disposizione dalla metodologia Lean Manufacturing senza i quali le aziende tradizionali hanno poche ben chance di sopravvivere.

Nell’ultimo progetto presentato sono previste forti innovazioni tecnologiche per il processo di trasformazione verso l’ Industria 4.0 o quarta rivoluzione industriale, per quale motivo avete deciso di seguire questa strada? E quali vantaggi daranno all’Azienda?

Il cambiamento da un modo di produrre tradizionale, per così dire, ad uno 4.0 è inevitabile; è il mercato stesso che lo pretende. Le aziende italiane, strette nella morsa di una forte innovazione tecnologica e dalla concorrenza con aziende con costi di lavoro/materie bassissimi, devono necessariamente e in tempi brevi cambiare il proprio approccio sia interno che esterno rimuovendo sprechi, tempi morti ed ogni passività evitabile. Il passaggio al chip del cartellino KanBan, per accennare a qualcosa che stiamo sviluppando in questo secondo progetto, permetterà la creazione di un KanBan Board che snellirà ancor di più i processi e gli spazi disponibili, liberando spazi ed energie che in caso contrario sarebbero una zavorra per l’azienda stessa.

Cosa ha spinto la Valiani ad unirsi con altre aziende per la realizzazione di questo programma?

Beh c’è da dire che la tendenza è quella di premiare le reti di impresa, quelle aziende cioè, capaci di creare sinergie tra loro e supportarsi nel processo del cambiamento. Anche in questo caso, il parere dei nostri consulenti è stato determinante nel consigliare, raggruppare e mediare tra le varie anime. Dopo la positiva conclusione del primo step abbiamo deciso di impegnarci nel nuovo progetto anche per poter trasferire le competenze acquisite alle altre aziende consociate. Siamo la capolista nel nuovo programma proprio perché le nuove tecnologie trasmesse sono state sperimentate prima nella nostra azienda. Oltre a ciò è stato anche possibile instaurare una collaborazione con una consociata per la fornitura di un componente meccanico utile ad un nostro nuovo macchinario molto importante.

Come valuta l’operato di CTQ nel supporto al percorso intrapreso?

Ci riteniamo molto soddisfatti dell’apporto ricevuto, sia sotto il profilo del rispetto degli accordi presi, sia dell’appoggio e della disponibilità. CTQ ci ha guidato verso un cambio di mentalità e fornito strumenti per l’acquisizione di nuove competenze fondamentali. Senza il supporto specifico non avremmo mai ottenuto i risultati di efficacia e di qualità della nuova linea. Anche durante il momento istruttorio l’apporto di CTQ è stato importantissimo sia per poter accedere ad agevolazioni e facilitazioni, sia direttamente sul campo seguendoci passo passo e lasciandoci più liberi in altri momenti, così da rendere l’Azienda ed i suoi componenti, effettivamente protagonisti del cambiamento.

foto_azienda

>> Per maggiori informazioni sull’innovativo sistema Lean Manufacturing e per vedere dal vivo i numerosi vantaggi ottenuti dalle aziende che hanno intrapreso questo percorso, non esitare a contattarci: commerciale@ctq.it