fbpx

I 7 muda: ricerca ed eliminazione degli sprechi nella filosofia Lean

L’applicazione del Lean Management System non è altro che la ricerca degli sprechi e loro eliminazione

Muda è un termine giapponese che, nella filosofia Lean, identifica attività inutili o che non producono valore. L’applicazione del Lean Management System non è altro che la ricerca degli sprechi e loro eliminazione, al fine di rimuovere dal flusso di valore tutte quelle attività che consumano risorse ma per le quali il cliente non è disposto a pagare.

Secondo Taiichi Ohno, il principale fautore del modello Toyota (da cui deriva il Lean Thinking), esistono 7 tipologie di muda:

  • Attese: ogni volta che si devono aspettare materiali, informazioni o persone, si genera uno spreco di tempo (è muda anche un operatore che aspetta che l’operazione venga conclusa).
  • Trasporti: l’attività di trasporto di prodotti e oggetti deve essere minimizzata in quanto non aggiunge alcun valore al prodotto finale; inoltre, ogni volta che un bene è trasferito rischia di essere danneggiato, perso e ritardato.
  • Movimenti: sono gli sprechi legati a spostamenti superflui e non necessari delle persone, come ad esempio spostamenti per la ricerca degli strumenti di lavoro o per il prelievo del materiale.
  • Scorte: corrispondono a materiale fermo, sia esso sotto forma di materie prime, materiale in lavorazione o prodotti finiti, che non è lavorato secondo la logica just in time.
  • Sovrapproduzione: significa produrre in eccesso rispetto alla domanda del cliente, cioè produrre in un’ottica push (tipica della produzione a lotti) e non pull. La sovrapproduzione deve essere poi immagazzinata e gestita, generando così altro muda.
  • Difetti: produrre un bene difettoso significa produrre qualcosa che sarà sostituito o rilavorato, con conseguente spreco di risorse e insoddisfazione del cliente.
  • Processi non corretti: tutte le attività che sono svolte in maniera diversa da come il processo è stato è pianificato; situazione abituale nelle PMI a causa di mancanza di standard lavorativi.

Muda